escort sexy blog esercizi di kegel

Esercizi di Kegel: allenare il pavimento pelvico (di lui e di lei)

Siete veramente sicuri di conoscere fino in fondo il vostro corpo? Se la risposta è si, sicuramente avrete sentito parlare dei famigerati esercizi di Kegel, usati per aiutare a controllare l’eiaculazione per lui e ad avere orgasmi più intensi per lei. In realtà Arnold Kegel, un ginecologo di Los Angeles, ideò inizialmente questi esercizi con l’obiettivo di tonificare la zona pelvica, sia maschile che femminile, per combattere i problemi di incontinenza.

Effettivamente questi esercizi rendono più tonico e forte il muscolo pubococcigeo, principale responsabile della minzione. Le donne a cui venivano prescritti gli esercizi, infatti, oltre a riscontrare un miglioramento del problema, riferivano anche di un sensibile miglioramento della forza della propria vagina raggiungendo cosi’, orgasmi più intensi ed in minor tempo. Non solo, il controllo delle contrazioni vaginali, riusciva a provocare nell’uomo un piacere molto maggiore, riuscendo a “simulare” ora la sensazione di una vagina stretta, ora quella di essere accolto in profondità.

In dettaglio, gli esercizi consistono semplicemente in serie di contrazioni da dover effettuare ogni giorno. Il muscolo da allenare è quello che si usa quando si vuole trattenere la pipì. Prima di iniziare però… occorre aver svuotato la vescica.

escort sexy blog esercizi_kegel

PER LEI:

Prima di tutto, è importante localizzare questi muscoli: nel caso della donna, sono gli stessi che intervengono durante l’orgasmo, ma se fosse difficile localizzarli, basta pensare a quelli usati per trattenere la pipì. Sono loro. Nel contrarli però, occorre non utilizzare altri muscoli come quelli dell’addome e dei glutei. Una posizione supina rilassata aiuterà sicuramente nell’intento, permettendo di controllare con le mani, l’utilizzo o meno dei muscoli non necessari. L’allenamento può essere svolto in qualunque momento della giornata e in qualunque luogo: in auto, al supermercato, a lavoro.

Il modo più banale per esercitarsi, è quello di contrarre la vagina per alcuni secondi e poi rilassarla per alcuni altri, continuando in questo modo fino a svolgere una serie da dieci contrazioni. La serie va ripetuta tre-quattro volte al giorno. Si può iniziare con contrazioni di 5 secondi e pause di 10 secondi, ma se vi risulta difficoltoso raggiungere i cinque secondi di allenamento, effettuatelo da 2-3 secondi. Senza fretta. Man mano che si va avanti nel tempo con l’allenamento, si aumenteranno i secondi di contrazione.

Un’altra tecnica di allenamento è quella del ranocchio, molto utile per rafforzare il muscolo intorno alla vagina. Bisogna sdraiarsi sul pavimento, con le gambe in “posizione del ranocchio” (ginocchia piegate con le piante dei piedi unite) e lasciare che i muscoli addominali e vaginali si rilassino; a questo punto immaginate le due pareti interne della vagina e cercate di farle avvicinare contraendo come se doveste trattenere l’urina. Non dovreste usare gli addominali, nè fare sì che le natiche si comprimano l’un l’altra. Anche in questo caso vanno effettuate tre-quattro serie di esercizi da dieci ripetizioni nell’arco della giornata.

Per ottenere dei risultati “visibili” occorrono almeno tre settimane di allenamento.

escort sexy blog esercizi kegel

PER LUI:

Nel caso dell’uomo, l’utilità di questi esercizi si riscontra nel maggior controllo e durata dell’erezione; utilissimo quindi per quanti soffrono di eiaculazione precoce. E’ sufficiente contrarre e decontrarre il muscolo che va dal pene all’ano, che serve a trattenere la pipì o a muovere il pene quando è in erezione, sempre effettuando serie da dieci ripetizioni, tre volte al giorno.

 

Condividi questo articolo