industria-porno

10 cose che non sai sull’industria del porno

L’industria del porno è il più grande motore della rete. Ogni giorno milioni e milioni di persone consumano pornografia, dando lavoro a migliaia di persone e creando un giro d’affari superiore a quello di qualsiasi campionato di calcio di serie A.

Esistono però alcune curiosità e alcuni falsi miti da sfatare. Ne abbiamo raccolti alcuni:

1 – Un terzo dei consumatori di porno sul web sono donne.

2 – L’industria del porno guadagna molto più della MLB (corrisponde alla Serie A di Baseball in America) e dell’NBA messe insieme.

3 – Esistono registi porno donne. Una di queste è la giovane Erika Lust, che è riuscita a dare un tocco tutto femminile alle sue opere. Clicca qui per scoprire chi è Erika Lust.

4 – L’industria del sesso è la più grande del mondo e anche la più redditizia. Genera più entrate di tutte le compagnie tech dell’ultimo secolo: Google, Microsoft, Apple, Amazon e compagni.

5 – 1 utente su 5 guarda porno dallo smartphone.

industria-porno-2

 

6 – La categoria di porno più cercata in tutto il mondo continua a rimanere Lesbian.

7 – Tutti guardano porno a lavoro. Lo dice una ricerca di Forbes: ben il 25% dei lavoratori interpellati, ha ammesso di averlo fatto.

8 – In America, più di 200.000 risultano dipendenti dal porno: un vero e proprio disturbo mentale che causa dipendenza.

9 – Molti attori porno eterosessuali, recitano in film porno gay. La ragione? Una enorme differenza di salario.

10 – Dal 2012 in California, è entrata in vigore una legge che impone l’uso del preservativo nei film porno. Motivo per il quale molte case di produzione si stanno spostando da Los Angeles a Las Vegas.

 

 

Condividi questo articolo