jeju-love-land

Jeju Love Land, il parco erotico in Corea del Sud

E’ raro vedere una coppia asiatica baciarsi in pubblico poichè considerato sconveniente nella loro cultura, ma è altrettanto vero che considerare gli asiatici timidi, pudici e poco intraprendenti sarebbe riduttivo. La sfera intima nei Paesi del lontano oriente è sempre stato qualcosa di privato ma non vergognoso. Nessuna religione monoteista infatti, ha nei secoli reso il sesso un tabù.

Non stupisce allora come nelle grandi città si possano trovare interi quartieri a luci rosse comprensivi di sexy shop e cinema porno, frequentati da gente comune.

Ma la Corea del Sud ha fatto di più: un intero parco a tema dedicato alla sessualità. LoveLand questo è il suo nome e nasce nel 2004 dall’idea di un gruppo di giovani artisti da poco diplomati all’ Hongik University di Seoul. LoveLand si trova sull’isola di Jeju, molto nota per la bellezza delle sue spiagge e delle sue montagne di origine vulcanica, meta gettonata dalle giovani coppie di sposi in luna di miele. Non è un caso che il parco sia sorto in questa isola: non molto tempo fa, i matrimoni in Corea del Sud erano combinati e gli sposi arrivavano all’altare praticamente senza conoscersi. Ma comunque, chi aveva la fortuna di sposarsi per amore, si era potuto incontrare solo sotto lo sguardo vigile dei genitori. Jeju rappresentava quindi la prima vera occasione di intimità, tanto da essere ribattezzata, oltre che “l’isola della luna di miele“, “l’isola del sesso“.

isola di jeju-loveland

Le molte attività ricettive dell’isola non si sono lasciate sfuggire l’occasione: sfruttando l’inesistente esperienza delle giovani coppie, si sono rimboccate le maniche ed hanno organizzato iniziative educative di ogni tipo volte ad insegnare loro l’arte della sessualità. Corsi sull’uso del profilattico e di lap-dance sono alcune di esse.

In questo clima si inserisce Loveland con il chiaro intento di rompere i tabù tradizionali riguardanti il sesso ed apprezzare la sensualità. Il parco si presenta come una sorta di museo a cielo aperto, dove sono collocate circa 140 statue in posizioni esplicite, alcune anche molto ironiche, che spingono il visitatore ad avvicinarsi ad esse e anche a fotografarsi insieme ad esse per rendere la visita leggera e divertente.

loveland isola di jeju

 

jeju loveland corea del sud

 

jeju-loveland-corea del sud

 

 

Condividi questo articolo